La gara

S’era diffusa un tempo, nel mare,

la foga erotica di confrontare

quello strumento, di cui dotato,

pareva fosse ogni maschio creato.

Ma questa gara, proprio nel mare,

non si doveva davvero fare,

con le balene non c’è confronto,

così l’escluser da quello scontro,

e tra i mammiferi il più dotato

fu il marsuino certificato.

Proprio d’allora spesso, potente,

salta il delfino, incontinente,

anche ai gabbiani vuole mostrare,

la sua potenza, fuori del mare,

ché sotto l’acqua tutti ha stufato

sempre esibendo il suo primato.

Un giorno un’aringa disse a un delfino:

-Se tu ce l’hai lungo io ce l’ho fino,

con tutto quel che popola il mare

io, senza dubbio, posso scopare.-

Passava un’orca, sazia e beata,

che le rispose, un po’ seccata:

-Senza l’amore, sai non è niente,

piccolo pesce, impertinente!-

In quel momento una medusa,

che a tal linguaggio non era adusa,

ebbe un fremito d’irritazione,

e in una sola palpitazione,

i suoi gameti versò nel mare,

senza neppure starci a pensare.

Stava emettendo come un bagliore

la Noctiluca in quelle ore

e in quel momento pesci e delfini,

si reser conto come cretini,

d’esser coperti di medusini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: