In Toscana si sono accorti di essere volgari?

Alcuni sindaci di città come Firenze, Pisa, Pienza, Siena e San Gimignano (vedi Corriere.it) si sono accorti che nelle loro città ci sono cose volgari come le bancherelle che vendono mutande con gli “attributi” del David o con la torre pendente in posizione fallica e si propongono di metterle al bando, in qualche citta (Pisa) già fioccano multe da 500€ per le suddette mutande esposte, così tra poco ci saranno gli spacciatori di mutande turrite.

Ma a costoro non viene in mente che se la regione o il comune facesse trovare negli alberghi delle mutande come quelle in questione, anche usa e getta, distribuite gratuitamente ai turisti, probabilmente pochi le prenderebbero e meno ancora le comprerebbero? Quindi risolvendo il problema senza neppure affrontarlo, in quanto in poche settimane l’articolo, non rischiesto, sparirebbe dalle vetrine o dalle bancherelle?

Tanto più sembri anticonvenzionale un oggetto o un atteggiamento tanto più attira, renderlo banale ne diminuisce il fascino, l'”appeal”.

Perché i nostri politici devono sempre pensare a leggi, decreti e repressione?

Ancora nessuno di loro ha imparato la lezione del proibizionismo e della fallimentare lotta alla droga?

Certo che se faccio multe impiego i vigili e mi assicuro le entrate per retribuirli e poi loro mi voteranno. Sarà questo il meccanismo in base al quale improvvisano queste loro “uscite”?

Auguri alle povere pudenta intimidite dalle marmoree effigi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: