Roma come Gerusalemme? O come Kandahar?

A quanto pare, tra bande di tifosi neonazisti e ronde di autodifesa ebraiche, tra squadre di picchiatori statali e dilettanti, tra bande di spacciatori e gang di estorsori alla ricerca del monopolio di quartiere, finisce che ci vanno di mezzo i civili, come in Afghanistan, intendendo civili nel senso di persone “civili” e come non schierati per alcun suprematismo di una razza, una etnia, una squadra, una famiglia, una banda, una religione, una dieta, un sesso o una lingua.

Insomma chi ci rimette, come al solito è la democrazia del buonsenso, quello che avrebbe dovuto liberalizzare le droghe, invece di arricchire la criminalità con la loro produzione e traffico, che avrebbe dovuto aprire le frontiere, invece di arricchire la criminalita con il traffico di persone, che avrebbe dovuto dare un quadro normativo alla prostituzione invece di lasciarla in mano alla criminalità, che avrebbe dovuto rendere più severe le norme contro l’evasione fiscale e il falso in bilancio, contro la corruzione e la concussione, invece di scherzarci su, come invece è successo negli ultimi vent’anni.

Avremmo carceri meno affollate e magari con carcerati in grado di pagare le spese di giudizio e di mantenimento, visto che sarebbero essenzialmente finanzieri e criminali di peso.

Invece ogni Ministro degli Interni appena nominato prepara un piano per la costruzione di nuove carceri e l’assunzione di carcerieri.

Poi si lamentano per la bassa produttività! Gli italiani o sono in qualche banda (gruppi di grassatori organizzati, consigli di amministrazione, authority, mafia, camorra, ndrangheta, gang di rapinatori autonomi, consigli regionali, provinciali, comunali, servizi segreti, senato e parlamento) a far danno o sono carcerati o sono poliziotti, ma chi lavora?

Naturalmente esistono lodevoli eccezioni in tutte le bande sopra citate e in quelle che non ho citato, per superficialità, brevità, distrazione o coda di paglia, decidete voi.

Il mio plauso a chi, quotidianamente, pulisce le strade, sorveglia i boschi, educa i bambini, cura i malati, a tutti coloro che migliorano il nostro presente e costruiscono il futuro e lo fanno con coscienza.

Grazie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: