9 motivi per non avere un cane

Qui il sito Business Insider elenca nove buone ragioni (“Argomenti rigorosamente scientifici per accogliere un «migliore amico dell’uomo» in famiglia” sostiene Simona Marchetti su “corriere.it”) per avere un cane, voglio provare ad elencarne alcune per non avere un cane, basandomi sulla mia esperienza di pluriennale padrone di due cani, l’uno piccolo e l’altro grande.

Paco De Mezzis

Paco De Mezzis

Naturalmente i motivi che andrò elencando non rendono automaticamente non vere le nove le ragioni indicate  da BI, ma aiutano a comprendere meglio il problema nel suo complesso.

1- Tutti i cani che arrivano alla terza età finiscono con l’avere problemi di minzione o di evacuazione, in altre parole: o pisciano sgocciolando in giro tutto il giorno o pisciano a fatica e tocca pure controllare il pH dell’urina oppure alternano stitichezza e diarrea con esiti disastrosi per la moquette dell’ascensore. Siete pronti a passare anni in cui, con quelle meravigliose amicizie da parco, trascorrerete ore a discorrere delle vicende digestivo evacuative dei vostri beniamini?

Ruggero Bacone

Ruggero Bacone

2- Tutti gli esseri viventi, prima o poi, smettono di esserlo, trascuriamo tutta la fase in cui avete curato con dedizione il vostro beniamino da malanni trascorrenti e dai primi malanni cronici, a un certo punto l’animale mangia poco e svogliatamente, cammina più o meno malamente pochi passi e muove la coda solo quando vi vede perché non ci sente più o viceversa solo quando vi sente perché non ci vede più, ebbene a quel punto, suppergiù, dipende ad es. da quanto pesa il cane da portare fuori in braccio e dalla vostra forma fisica o da quanto il cane mostra di soffrire e da quanto soffrite voi per empatia, a questo punto, quando deciderete di farlo sopprimere, voi sarete emotivamente persi, cercando di farvi forza andrete dal veterinario e hops!

Il vostro veterinario è a un congresso e il sostituto non sa che da tre anni vedete più spesso la sua sala d’attesa che vostra moglie e che questa frequentazione ha sì aumentato la vita della vostra macchina di due anni, causa budget sforato in fatture del veterinario, ma messo in pericolo la vostra lasciandovi appiedato un paio di volte in autostrada. Questo sostituto insomma, per farla breve, non è convinto che si siano esperiti tutti i possibili rimedi delle farmacopee animali ed umane, omeopatiche ed allopatiche, olistiche e particulari quindi si rifiuta di sopprimere l’animale oppure per assicurarsi che il vostro non sia un capriccio cerca di farvi sentire una merda fino a quando, ricordando le inutili sofferenze cui vi siete sottoposti (voi avete sofferto per interposto sofferente) vi mettete a piangere a dirotto a quel punto cede e vi sottopone da firmare tutti i fogli del caso e in capo a due mesi, arrivano insieme: l’estratto conto della carta di credito, (e siete in rosso!) e un pacco UPS contenente il vostro beniamino impagliato, che fattura! Speriamo che non voglia farsi impagliare anche la nonna!

3- I luoghi a cui è vietato, più o meno a buon diritto, l’accesso ai cani sono molti di più di quanti non pensiate, la scelta di alberghi, campeggi, villaggi, appartamenti, stabilimenti balneari, seggiovie, cabinovie, banche e gioiellerie (provate a entrare nelle bussole antifurto o simili doppie porte vicine, con un cane di taglia media con la coda svolazzante!) I primi tempi riuscirete forse a lasciare il cane in auto qualche ora ogni tanto, ma ai primi freddi o ai primi caldi o ai primi danni alla tappezzeria vedrete che la vostra massima diventerà “se non vogliono il mio cane non meritano me!” La vostra vita cambierà: provate a capire quali documenti devono accompagnare il vostro cane in vacanza con voi non dico all’estero, ma già solo cambiando regione, vi accorgerete che, se siete stati in grado di far quadrare il cerchio delle esigenze della vostra famiglia e quelle del lavoro, non è detto che riusciate anche a farci stare il cane.

4- Avete pensato che l’amore del vostro cane, che tanto vi consola, è pagato da animali di tutti i tipi, che vengono uccisi dove è più facile e costa meno, per fare i bocconcini per lui?

5- Sapete che piano piano smetterete di vedere alcuni amici, speravano che capiste da soli che il cane era meglio non portarlo in casa, mentre gli altri hanno smesso subito di invitarvi già dopo la prima volta che avete portato lui.

6- Sapete che se prenderete una femmina dovrete farla sterilizzare, oppure farle fare ogni mese o due una iniezione di ormoni, altrimenti avrete la coda di cani maschi infoiati davanti alla porta e alla minima distrazione sarà il patatrack?

7- Sapete che i cani maschi non castrati riescono a stare per vari giorni seduti in casa a guardare verso una finestra oscurata da una tenda con i sensi tesi a una finestra al di là della strada dove vive una femmina in calore? Oppure spariscono saltando al di là del recinto del parco riservato, come Pluto inseguendo a volo l’olezzo della femmina in estro più vicina e tornano presenti a se stessi solo dopo un giorno o due?

8- Sapete che per la maggior parte dei cani le feci umane sono molto appetibili? Sapete che spesso dopo averle assaggiate corrono da voi a chiedere coccole, specie se sanno che non dovrebbero mangiare fuori casa?

9- Sapete quante vaccinazioni, quanti farmaci deve assumere e quanti controlli deve fare il vostro cane ogni anno? Date un’occhiata qui .Da sei a dodici sono le vaccinazioni, poi i farmaci antipulci, antizecche e la profilassi per la filaria, sei-otto trattamenti l’anno, insomma se avete una vita senza scadenze e ne sentite il bisogno un cane è ciò che fa per voi, siccome per il gatto molte cose sono simili, ma diverse, se volete riuscire veramente a riempirvi la vita prendete l’uno e l’altro come ho fatto io, ho superato il trauma di una separazione senza neppure accorgermene tanto ero preso dai miei animali.

Annunci