Ruotisti versus pedoni, note.

Questo pomeriggio camminavo con un amico su un marciapiede a fianco di una strada senza uscita, quando un ciclista scampanellando ha chiesto strada, spostandomi per farlo passare ho osservato che avrebbe potuto scendere in strada, al che mi ha risposto male e andando via mi ha anche mandato affanculo, dopo un attimo scena simile con una ciclista che mi ha mostrato il dito medio allontanandosi, ho appena fatto in tempo a cambiare marciapiede che su quel marciapiede è passata una moto, sarà un marciapiede sfigato o sara che chi ha le ruote si sente titolare di diritti speciali?

Io a volte uso la bici, ma se vado sul marciapiede non penso neppure di suonare per fare scansare i pedoni, sono io “ospite” in casa d’altri.

Due settimane fa un conoscente è stato urtato da un ciclista sul marciapiede ed è caduto, da allora è in coma. Il ciclista si è allontanato senza fermarsi e naturalmente senza targa è difficile risalire alla sua identità.

Annunci