Tempismo nuclearista

In questo post Sylvie Coyaud, il 31 Ottobre, scriveva un aggiornamento sulla centrale di Fukushima, un commento, a firma Luca Bertagnolio – Futuro Nucleare, plaudihttp://www.blogger.com/img/blank.gifva la scientificità e correttezza dell’articolo, con 4 osservazioni che bisogna leggere 8-).

Io non ho nessuna formazione di fisica nucleare, ma alcune di tali osservazioni mi sono sembrate azzardate, così ho fatto un commento ironico sulla conoscenza di ciò che stava avvenendo nel nocciolo da parte del sig Bertagnolio, purtroppo stamani i media mi hanno dato ragione proprio sul punto cardine: si sospetta che nel nocciolo del reattore due si sia sviluppata una reazione di fissione (più o meno breve) e che questa abbia causato la liberazione di Xeno 133 e 135 (gas con tempo di decadimento assai breve, meno di 6 giorni uno e meno di 10 ore l’altro) che sarebbe, di tale recente fissione, un indice piuttosto sicuro.

Io non ho sfere di cristallo per sapere cosa sia accaduto, stia accadendo o possa accadere in quei noccioli, più o meno fusi, ma che si picchino di saperlo codesti nuclearisti, non può che fare sorridere chi, come me, non è stato abbastanza amato dagli dei da morire giovane.

Annunci